Il dono della meditazione: la gioia

o-MEDITATION-HEADPHONES-570Alcuni mi hanno chiesto a cosa serve meditare.

Meditare giornalmente procura interiormente gioia.
Infonde bellezza in ogni gesto quotidiano e si pratica come un semplice rito: come il lavarsi il viso, farsi la barba o truccarsi. Eppure spesso non si considera quanto sia importante l’atto del meditare e per qualche strana ragione, la Meditazione non fa parte delle vite di molti.

Eppure la gioia è la vera Conoscenza; la Conoscenza che brilla nei vostri cuori liberi!

La meditazione è gioia e libertà e conoscenza. Tuttavia è molto importante scegliere quando inserirla nel percorso di crescita e in che misura inserirla, scegliendo i momenti migliori per praticarla e il modo giusto.

Spazio Dahn nasce con questa finalità: far conoscere  lo scopo vero della meditazione e superare le difficoltà cui le persone vanno incontro.

il destino dell’uomo è come  una ruota che oscilla; bene e male si alternano come il giorno e la notte e l’uomo soggetto a tale legge non è libero.
Dipende da te e dalla tua consapevolezza cambiare le regole del gioco.

Se non fai nulla per divenatare guida di te stesso rimani in balia del destino.
O oscillarai a destra, o penderai a sinistra; non sarai mai al centro.

Ma la bella notizia e che con i cinque minuti di meditazione    puoi diventare consapevole della tua realtà  e prendere in mano il tuo destino.

E tu? Possiedi qualche ricetta o rito  per evitare il ripetersi continuo del sù e  giù della ruota della vita?

Prova a condividere con me nei commenti qui sotto i tuoi momenti di gioia e tristezza nella tua vita e dimmi cosa ne pensi.

non vedo l’ora.

Facebooktwittergoogle_plus

Meditazione Spazio Dahn e le regole del Qi

thumbnail_2088Il workshop comprende istruzioni sul principio energetico del Qi, sulla sua applicazione tramite esercizi quotidiani, con cui potrai ottenere il potenziamento di te stesso e di conseguenza benefici per te e per gli altri. Imparerai a riconoscere le migliori abitudini e i modelli quotidiani da adottare per una migliore la qualità della vita.

Imparerai a conoscere il potere interiore segreto del tuo Qi, scoprirai dove cercarlo e trovarlo, e soprattutto, come è possibile  ripristinare la tua energia vitale.
In più imparerai a risvegliare la tua energia dormiente attraverso una tecnica semplice ma potente.

Sarai condotto attraverso gli esatti passaggi che un popolo antico ha utilizzato per 4000 anni per attivare la propria energia vitale interna e ti sarà possibile utilizzare questa tecnica tutti i giorni per avviare il ripristino dei tuoi poteri di guarigione naturale.

Scoprirai che con una semplice pratica antica, potrai iniziare a vivere in modo più sano, più a lungo e senza stress. Ti auguro di poter realizzare questo scopo.
Otterrai risposte alle domande che ti fanno soffrire di più direttamente dal tuo “master segreto” di energia interna.

Questro programma di esercizi fa per te se:

1. Vuoi conoscere il vero te stesso
2. Vuoi risvegliare la luce interiore del tuoi cervello
3. Vuoi reimparare a fare le cose bene
4. Vuoi sviluppare il tuo potere latente

Argomenti del workshop

Come rafforzare il cuore e sviluppare i centri energetici.
Meditare in modo creativa.
Guarire in gruppo.
Condividere ciò che s’impara: creare di cerchi di Meditazione.
Collaborare per per condividere assieme  il sogno di grandezza.

Vorrei condividessimo insieme questa bella esperienza.

Col cuore,

Gabriella

Scrivi per avere informazioni sul workshop: info@meditazionetorino.com
Spazio Dahn – ArteMeditazione – via San Massimo, 44 – tel 348.8420796

 

Facebooktwittergoogle_plus

Inizia Bene il Nuovo Anno con la Meditazione

2013-12-30-meditation-thumb1

Avrai sentito parlare dei molti benefici della meditazione e forse avrai anche pensato che non ci sarebbe nulla di strano se fossi proprio tu a praticarla. Se è questo ciò a cui stai pensando, per non sbagliare, vorrei offrirti alcuni consigli per iniziare  Magari non diventerai una “guru”, ma certo una persona la cui vita è migliorata grazie alla pratica della meditazione. questo sì.

Mettiti comodo/a.
Trova uno spazio in casa che sia sempre lo stesso e fallo diventare il tuo  “spazio meditativo”. Renderà il tuo obiettivo più facilmente raggiungibile. Usa il tuo cuscino preferito, che terrai in un posto a portata di mano, per ottenere una posizione più  confortevole in cui sederti.

Postura.
Le ginocchia dovranno essere più o meno allo stesso livello dei  fianchi, e con un cuscino e/ o una coperta posizionati sotto i glutei per un maggiore comfort.
Opzionalmente un’altra posizione è stare seduto/a su una sedia. La posizione sdraiata sulla schiena è quella più facile da mantenere per meditare più a lungo.

Full dentro.
Una volta che avrai trovato una posizione confortevole che permetta alla colonna vertebrale di star dritta, è possibile entrare in sintonia con il corpo e concentrarsi su una serie di esercizi preliminari: qualche lungo respiro aiuta a impostare una intenzione, per esempio dire a se stessi la parola: silenzio.

Alcune tradizioni si rifanno invece ai mantra-yoga per aiutare a “centrarsi”. Nella tradizione Kundalini Yoga, ci si sintonizza con il mantra “Ong Namo Guru Dev Namo”:

 

Mi inchino a tutti gli insegnanti che sono venuti prima di me, mi inchino al maestro che è in me e alla sapienza infinita che è dentro di me. Oppure cantando un semplice om, il suono universale che permette di connettersi con il divino e centrarsi in quello “spazio meditativo”.

Focus.
Ora sei connesso e pronto per iniziare. Qual è  l’obiettivo? E cosa fare con tutti i pensieri che girano nella testa? Per fortuna i maestri di meditazione che ci hanno preceduto ci hanno lasciato alcune idee per aiutarci.

Trovare un Fuoco.
C’è  un punto, pochi obiettivi chiave, che possono rallentare quei pensieri: il silenzio, il respiro, lo sguardo degli occhi e i mantra.
n-MEDITATION-large570

Continua a leggere

Facebooktwittergoogle_plus