Meditazione con Osho : dai vita a attimi di gioia

Mist over Mount Rainier National, Washington, USA

Mist over Mount Rainier National, Washington, USA

New Hampshire Covered Bridge

New Hampshire Covered Bridge

a young girl learning to paddle board

a young girl learning to paddle board

Waterfall, Green Mountains, Vermont, USA

Waterfall, Green Mountains, Vermont, USA

Cross-country skiing,Steamboat Springs,Colorado,USA

Cross-country skiing,Steamboat Springs,Colorado,USA

“Dai vita a cose belle, non dare vita a cose brutte! Non hai molto tempo, molta energia da sprecare: con una vita così breve, con così poca energia disponibile, è semplicemente stupido sprecarla in tristezza, in rabbia, in odio, in gelosia… usala nell’amore, usala in qualche atto creativo, usala nell’amicizia, usala in meditazione

 

 

Utilizzala per qualcosa che ti porti a elevarti; e più ti elevi, maggiori sono le fonti di energia che ti diventano accessibili. Sulla vetta più elevata della consapevolezza, sei praticamente un dio.  È nelle tue mani….(Osho)

 

Attraverso la meditazione trasformiamo le informazioni acquisite in esperienza. Ad un primo livello, il suo scopo è quello di calmare la mente e mantenerla in un punto. Creando spazio tra chi compie l’esperienza e ciò che viene sperimentato, essa permette alle persone accorte di scegliere i ruoli nelle commedie delle vita, evitandone per quanto possibile le tragedie.

 

Questa capacità di mantenere una distanza protettrice è generalmente acquisita esercitandosi a mantenere la propria consapevolezza sul proprio respiro o su una forma di Buddha. Questo tipo di meditazione viene chiamata Shamata in sanscrito o Shine in tibetano. Chiunque sia in grado di mantenere questo stato mentale nel “laboratorio” della propria meditazione, sarà gradualmente in grado di realizzare lo stesso livello nella vita quotidiana.

La meditazione pacificatrice è il primo passo del proprio percorso e la base necessaria per pratiche più avanzate come quella di visione profonda. Questo secondo livello di meditazione è chiamato Vipassana in sanscrito o Lhaktong in tibetano. Qui la meditazione è senza forma e mira alla natura stessa della mente. Mantenendo uno stato di consapevolezza privo di un oggetto di cui essere consapevole, la percezione diretta e la comprensione profonda emergono spontaneamente.

In questo modo la meditazione può essere definita come il mantenere la mente stabile in un punto e la chiarezza che deriva da questa stabilità.

Corsi di meditazione guidati, scelta personalizzata  previo incontro con la teacher psicospirituale, tutor e counselor Gabriella. Incontri della durata di un ora. Lezione
prova gratuita.


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *