Meditazione costante e suoi benefici

201206_dahn-yoga-energy-principles-leadership-training-2Ti serve un motivo in più per intraprendere con costanza la pratica della meditazione? Considera i benefici anche neurologici che ti aspettano lungo questo percorso!

Varie sono le ricerche che nel corso degli anni hanno suggerito che i momenti di consapevolezza possono aiutare a migliorare la concentrazione, ridurre lo stress e aumentare la felicità, con effetti benefici su mente, corpo e spirito.

Di recente, Wendy Suzuki, neuroscienziato e autrice di Happy Brain, Happy Life, in uscita il 30 giugno con Sperling & Kupfer, ha ribadito come in una recente intervista all’HuffPost Live come la Meditazione può anche potenziare le capacità del cervello:

“Studi condotti su monaci tibetani ci dicono che la meditazione ha profondi effetti a lungo termine. Sono stati trovati profondi effetti sull’attività elettrica generale misurabile attraverso il cuoio capelluto tramite tecnica elettroencefalografica. Ecco cosa accade nelle persone che conducono sessioni di meditazione lunghe, molto lunghe: nei loro pattern di attività elettrica celebrarli cominciano a comparire particolari frequenze, chiamate onde gamma. Possiamo associare queste frequenze in maniera molto vaga alle funzioni cognitive superiori, ma ciò che è chiaro è che il cervello si sposta il cervello in quello stato quando si praticano molte ore di meditazione.”

E per aiutarti ad imboccare la strada giusta, abbiamo preparato per te qualcosa di molto speciale: i Corsi di Meditazione sonora e preghiera che troverai descritti piu dettagliatamente sul blog alla voce Incontra la Meditazione.

Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

La Meditazione e il “Non Attaccamento”

Cascata Kona:Grand Island Hawaii

Il non “attaccamento” è un concetto difficile da afferrare; e per la verità lo è ancora per me dopo anni di esercizio e di meditazione. Tuttavia è possibile almeno accostarsi all’idea del non attaccamento fino a diventare “presenza” ovvero osservatore e ristabilire il giusto rapporto fra le cose, le persone e ciò che ci circonda. In fondo non è che cessi di amarle, anzi le ami di più; ma l’amore sarà diverso. Non sarà amore-possesso ma amore-dono, dove il desiderio sarà il mezzo e l’amore sarà il fine. Diventi così più gentile e sereno, più fiducioso in te stesso e negli altri, e raggiungerai uno “stato” da dove sarai in grado di comprendere tutto senza giudicare; sarai di fronte al tuo sè reale.IMG_5550

A volte si tratta di pensieri che ci condizionano fin dall’infanzia, altre della paura nel mettersi in gioco e del credere che, in fondo in fondo, è meglio accontentarsi nonostante la situazione non sia delle migliori… Lasciati andare e permetti a ciascuno di essere semplicemente quello che “è”. Immediatamente ti sentirai alleggerito e liberato. Buddha's eyes

 

Lasciando andare, si ottiene tutto. Il vero vincitore è chi lascia andare.” Lao Tzu

Per ottenere questo la mente deve vedere le cose per quelle che sono, ovvero nella loro vera natura, ritrovando la calma e la tranquillità. Senza calma è impossibile fare chiarezza e vedere le situazioni con saggezza. Tutti proveniamo da situazioni caotiche e frenetiche, è quindi naturale aver bisogno di di tempo per ritrovare la calma e la serenità. Per facilitare questo compito rivolgiamo l’attenzione al respiro senza fissarci troppo su noi stessi, ma prendendo coscienza momento per momento di come ci sentiamo nella meditazione del non-attaccamento.  Non si tratta di  forzare la mente; ma di aiutarla a essere più presente. L’esercizio è un invito alla mente perchè stia nei limiti stabiliti:

– osservare il respiro,
– rimanere nell’area di contatto con l’aria con le narici,
– vocalizzare mentalmente la lettera A e visualizzare il suono che si propaga nello spazio.

Tutte le forme pensiero vanno ascoltate, ma mantenendo l’equanimità e il distacco che ci consentono di non attaccarci a pensieri dolci, e non aver paura delle immagini feroci che ci possono spaventare…

Se sei interessato, sono aperti corsi di meditazione e respiro Qi Gong.Per informazioni telefona a Gabriella 348.8420796 e stabilisci un incontro per una sessione personale per individuare la meditazione più adatta a te.


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

Vai dove ti porta il tuo Sogno

“Vai con fiducia nella direzione dei tuoi sogni! Vivi la vita che hai sempre immaginato.”

“Non si è mai troppo vecchi, o troppo rotti. Non è mai troppo tardi, per cominciare o ricominciare tutto da capo”. Bikram Choudhury, fondatore di Bikram Yoga.
C’è sempre una possibilità. La vita è tutta una seconda possibilità. Ogni giorno, ogni respiro, ogni momento è un’opportunità per noi di provare ancora una volta, di creare
la vita che veramente vogliamo e di inseguire i nostri sogni. Continua a leggere


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

La meditazione è il vero segreto

Can-Meditation-Brain-Younger

Interrompere una cattiva abitudine? diciamocelo, non è facile! Per fortuna può venirci in aiuto la meditazione consapevole.

La scrittrice Laura Harvey,  in una sua intervista all’HuffPost, racconta di come grazie alla meditazione consapevole (Mindfulness) sia riuscita a liberarsi definitivamente dalla sua dipendenza dal fumo: “C’è voluto un grandissimo impegno, ma è stato determinante ascoltare il mio dialogo interiore. E’ stato un esercizio di consapevolezza. All’inizio continuavo a ripetermi che non potevo rilassarmi senza una sigaretta …e cose del genere.
Poi ho capito che quando ci fermiamo per un attimo a cercare di guardare quello che succede (dentro) nella nostra mente, scatta qualcosa di indipendente da noi e  proprio quando crediamo di avere gettato la spugna, sorprendentemente emerge in noi una volontà altra che ci riscatta e ci rende capaci di prendere in mano il nostro “potere”, cambiare le nostre abitudini, soprattutto quelle che ci fanno più male e danneggiano la nostra salute.”

Qui sotto ci sono quattro tipi diversi di stress che possono cambiare la funzione del cervello.
Quando siamo stressati possiamo diventare irritabili e scontrosi: un segno dell’effetto distruttivo delle molecole del nostro cervello. Un enzima attivato dallo stress, attacca la molecola nell’ippocampo che è responsabile della regolazione sinapsi.
Continua a leggere


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

tour dell’anima: Meditazione e Tao a Fanano

IMG_4442

Oggi vi propongo un luogo “fatato” assolutamente adatto per i vostri tour dell’anima ,ma soprattutto è rivolto a chi come me pratica una disciplina rivolta al di (dentro)

IMG_4463

Abbiamo vissuto Momenti intensi al ritiro di Fanano,Mo. Relax, buon cibo, aria pulita..e tanta, tanta pratica. Deepak Chopra usa questo termine “Gap” per descrivere lo spazio di beatitudine e di tranquillità che esiste in noi, quando siamo in meditazione e “pratichiamo”.  

momenti in libertà

momenti in libertà

L’obiettivo è lo spazio, non il  Silenzio
Udire suoni che non sono il silenzio
è la metà della Vittoria .
Non ci soffermeremo sempre nella ‘Gap’ (vuoto buddista)
ma sullo “sforzo-non- sforzo” ( non intervento) nel trovarlo.

la scrittura dell'anima

la scrittura dell’anima

mudra

mudra

Considerare la nostra  pratica un successo e perchè ancora una volta  vi è spazio tra “un  pensiero e l’altro“. E’ questo il luogo in cui risiede la coscienza pura, sufficiente per dare un “senso” alla nostra  vita.
Infine, l’obiettivo di una pratica di successo non è ciò che accade sul.. cuscino  (o su una sedia) – nessuna legge dice che solo perché gli antichi indù sedevano sul pavimento… lo raggiungessero

unione

unione

.

 

Il vero scopo della meditazione è quello di influenzare  le altre parti della nostra vita, e consentire – attraverso la  costante crescita interiore, di separarci dai nostri pensieri sconclusionati -e liberare un flusso di serenità per sentirci collegati al tutto

 

 

 

Pratica con me il Tao yoga, una disciplina davvero unica per l’epoca in cui viviamo;
tutti possono praticare e sperimentare la pace con la via del sentiero compassionevole!

Gabriella

 

 


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

il respiro breath e il sonno

fai respirare il cervello

In un recente articolo scritto per il celebre 
giornale americano
The Huffington Post.

Dai un’occhiata e fatti ispirare.
Un nuovo studio mostra che la quantità di sonno – o la sua assenza – potrebbe influenzare velocemente il restringimento del cervello, e causare un precoce invecchiamento cerebrale, in particolare nelle persone di oltre 60 anni.

“Abbiamo scoperto che i disturbi del sonno (ad esempio, difficoltà ad addormentarsi, svegliarsi durante la notte, o svegliarsi troppo presto) sono associati ad un aumentato del tasso di declino del volume cerebrale da 3 [a] 5 anni.
ll ricercatore Claire Sexton , DPhil, con l’Università di Oxford, ha scritto in una email a “The Huffington Post”: “Molti fattori determinano il tasso di variazione del volume del cervello nel corso del tempo, ad esempio l’attività fisica, la pressione sanguigna e livelli di colesterolo. Il nostro studio indica che il sonno è anche un fattore importante.”

La rivista Neurology, sostiene sulla base delle ricerche di Sexton, che in futuro sarebbe meglio “incoraggiare” le persone a prendere il loro programma di sonno più seriamente”.
Sexton scrive:
” Vorremmo indagare se migliorare il sonno può aiutare a rallentare il lento declino del volume del cervello”; se fosse così questo potrebbe essere un modo importante per migliorare la salute del cervello.”

La ricerca di Sexton fa eco ad altri recenti studi sul sonno e l’invecchiamento cerebrale. Uno studio condotto da un gruppo di scienziati della Duke-NUS Graduate Medical School di Singapore pubblicato lo scorso luglio, ha trovato che le persone che dormivano meno ore avevano cervelli ridotti (dovuti all’allargamento del ventricolo del cervello, marcatore per il declino cognitivo). Un altro studio, dal Beth Israel Deaconess Medical Center di New York, ha scoperto che il declino di un certo gruppo di neuroni è stata associato ad alti tassi di sonno interrotto negli adulti oltre i 65 anni L’effetto è stato ancora più pronunciato in studio di partecipanti con malattia di Alzheimer.

Louis Ptacek, MD, un professore di neurologia ed esperto di sonno a UC San Francisco, ha elogiato lo studio di Sexton per il controllo dei fattori come indice di massa corporea e attività fisica, noti per influenzare le abitudini di sonno; ma ha anche detto che i risultati dello studio più sorprendenti sono quelli per imparare a far respirare il cervello e sul suono..

 

insonnia

 

Ti svelo un segreto: se anche tu soffri d’insonnia continua a leggere:

La meditazione può essere un rimedio efficace nel trattare l’insonnia e i disturbi legati al sonno

 La meditazione infatti è una tecnica che ti permette di destressare la mente e abbassare il cicaleccio continuo dei tuoi pensieri,  e migliorare la qualità della tua vita.

oF1TwEUElp_Rbh7Skbvv93HygafETa_4q6aAcu-aJfxUR5wMGHX_t2Ytc3tROCqMj5QyJxylUn59WeAG-w_JzEUuYoPwg0HhJW-jvOW5-0AqNg=s0-d-e1-ft

Le tecniche di meditazione sono tantissime e sta ad ognuno di noi trovare quella che ci è più congeniale

 

Ti voglio suggerire tre tecniche per dare al tuo cervello la possibilità di prendersi una pausa, sospendere almeno per un po’ la sua frenetica attività di analizzare, valutare e soppesare ogni cosa che lo attraversa, impedendoti di dormire.

E se vuoi scoprire le strategie efficaci per dormire bene le trovi qui.
alla voce del blog:
fai respirare il tuo cervello
brain vibration
sound gong-
slide_377288_4437776_compressed-1

 

Gabriella Decostanzi  si occupa da molti anni  di temi legati alla  meditazione e condivide i suoi pensieri profondi e le sue conoscenze sul suo Blog, www.meditazionetorino.com  Diffonde la sua tecnica di far “respirare il cervello”  organizzando seminari e stage  per migliorare la vita degli altri.

Gabriella

Foundation Spazio Dahn


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

Classes Energy Meditation

ClassesEnergy Meditazione

Meditare, non significa solo sedersi nella posizione mezzo loto e recitare l’om. Alcune persone hanno difficoltà a mantenere la mente calma mentre cercano di fare la tradizionale meditazione seduta. In tal caso prova i metodi di meditazione Energia che offre SpazioDahn-Brian  e “Fai respirare il tuo cervello”!
o-BREATHING-OUTSIDE-570

TaoYoga ad esempio accoglie molti tipi di meditazione basati sui principi energetici-Brain Quando si sente l’energia Qi  entrare in sintonia con il ritmo interiore il tuo corpo si muove naturalmente e tu stai respirando!
Spazio Dahn wellness offre lezioni di taoyoga, , meditazione, e altri programmi di formazione mente-corpo secondo la tradizionale filosofia di guarigione  basata sui principi energetici.

Metodi olistici Dahn, aiuta i praticanti a creare vita energetica, equilibrata e sana
A SpazioDahn Studio siamo orgogliosi di offrire il meglio delle cure e dei servizi per le persone che vogliono migliorare la qualità della loro vita. Riceverete periodici check-up e consulenze per massimizzare la vostra esperienza Dahn, per le vostre esigenze e obiettivi.

Siamo fiduciosi che potrete godere di una profonda esperienza di energia, potenza, serenità, vitalità . Con il vostro “senso” di energia aumentata, si sarà in grado di sentire l’energia abbondante nel fisico, benessere e stabilità emotiva.

Se per qualsiasi motivo non siete soddisfatti  avrete un suggerimento per migliorare i nostri servizi,  pregandovi di parlare con uno dei nostri istruttori; la vostra soddisfazione ha la precedenza, e la vostra opinione conta sempre.

 

Gabriella Decostanzi

 

 

 


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

Meditazione: connettersi al nostro scopo di vita

StormyWeather-
Molti di noi hanno speso un’enorme quantità di tempo e denaro per libri di auto-aiuto e  partecipato a seminari di auto-miglioramento. Abbiamo investito nel settore auto-aiuto
cifre considerevoli rivolgendosi a degli esperti, guru, guide. Cosa fare adesso? Qual è nostro scopo di vita ?
Per connettersi al nostro scopo di vita, dobbiamo fare solo una cosa: respirare. Sei consapevole del tuo respiro in questo momento? Io non ero consapevole del mio respiro fino a quando non respirai più.. Questo è il motivo per cui ho voluto imparare a prendere consapevolezza dellastuoia”della meditazione e incominciare a vivere in modo diverso. Che cosa è la consapevolezza? E ‘un termine che sentiamo spesso oggi, ma cosa significa? Essere consapevoli è semplicemente respirare. Quando ci colleghiamo al nostro respiro consapevole ci colleghiamo al momento presente. Solo nel momento presente siamo veramente connessi ai nostri sogni e desideri. Questa connessione consapevole è la respirazione Universale, chiamata anche respirazione primaria..
Tuttavia questa dimensione è fragile e lo stress, la vita frenetica, rendono difficile
mantenere questo stato (all’interno) a lungo.Woman sitting on mountainside
Luang Prabang
Sono stata a Luang Prabang- Laos. Città Patrimonio dell’Umanità Unesco. L’infuso scintillante dei tetti dei templi, fatiscente architettura provinciale francese, e la quiete benevole degli abitanti, ti trasporta in uno stato di beatitudine irreale..

 La bellezza di questo luogo è tutta in un istante.
monks-6-6-30am-time-to
L’anima di questa città è intrisa di sacralità buddista. I riti scandiscono i gesti ripetuti da generazioni come l’offerta del cibo ai Bonzi, oggi divenuta purtroppo attrazione e spettacolo per i turisti..
Ma quando naturalezza e tecnologia si combinano assieme allora parliamo 
di un vero e proprio passo da gigante per le nostre vite..(non tutti possono volare in una spiaggia deserta dall’oggi al domani )luang-a-night
en-route-sur-le-mekong
Ecco i miei consigli (per tutti i tuoi problemi o quasi)..all’interno
e condivido con te tre passaggi per essere consapevoli.

Continua a leggere


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus

Tao Yoga

 

Sei pronta per cambiare il programma della  tua giornata?

Questa non è certamente la prima volta che senti parlare del Tao Yoga o respirazione taoista. Suona come una frase evangelica, pacifica, che vuole tranquilizzarti e indicarti il centro del cuore come intuitivo, intelligente; l’amico che” immerge” senza lavorare attivamente: l’amico folle che ti invita al tao yoga. Ora ci sono io; e la mia modesta proposta è che starai meglio, migliorerai la tua forma, l’equilibrio e diminuirai la suscettibilità.Alleggerirai  le lesioni degli arti inferiori come: fascite plantare, tendinite, femoro-rotulea (ginocchio) dolore e sindrome di banda borsite trocanterica (dolore all’anca). Sarà anche migliore la tua attenzione, in quanto il potere di permanenza mentale
è importantissimo.

Scoprilo subito questo nuovo
approfondimento  sulla meditazione
e sulla dinamica del tuo corpo
Un abbraccio di luce.

Tao_Yoga_jpeg


Gabriella
Fondatrice Spazio Dahn
via san Massimo,44 – tel 348.8420796
– info@meditazionetorino.com



Facebooktwittergoogle_plus